28 settembre 2007

Un requiem per la New Wave - Porlock

"Questo nastrone riassume ciò che ho ascoltato diverso tempo fa per un periodo di circa un anno. Non ha nulla di clamoroso, i titoli proposti sono di artisti piuttosto consolidati nel calderone della cosiddetta new wave.

Come al solito ho scelto il principio e la fine, e se si può cominciare con un Requiem si può di certo chiudere con un suicidio (Pernod), e di certo Pernod è la canzone più ironica che si può scrivere su quell'argomento.

Fissato l'alfa e l'omega il ripieno è venuto da se. Degni di nota sono i titoli italiani, artisti a me molto cari: Gaznnevada, Garbo e Decibel.

Aggiungo in ultimo che la cassetta, realmente prodotta, è di 90 minuti (45 per lato) ... buon ascolto."
Porlock

Lato A
  1. Killing Joke - Requiem
  2. The Stranglers - (Get a) Grip (on yourself)
  3. Talking Heads - New feeling
  4. Ultravox - Hiroshima mon amour
  5. Throbbing Gristle - United
  6. Wire - Three girl rhumba
  7. Blondie - (I'm always touched) By your presence, dear
  8. Devo - Jocko Homo
  9. Pere Ubu - Nonalignment pact
  10. The Jam - Down in the tubestation at midnight
  11. Public Image Ltd. - Public image
  12. Siouxie and the Banshees - Overground
  13. Wire - The 15th

Lato B
  1. The Clash - Guns of Brixton
  2. Joy Division - Disorder
  3. The Slit - Ping pong affair
  4. Talking Heads - Air
  5. Gang of Four - I found that essence rare
  6. The Fall - Leave the capitol
  7. Gaznevada - A. Perkins
  8. Japan - Talking drum
  9. X - White girl
  10. Adam and the Ants - Stand and deliver
  11. Garbo - Generazioni
  12. Echo and the Bunnymen - Clay
  13. Decibel - Pernod

6 commenti:

Zonda ha detto...

Spettacolare. Anche solo per "Jocko Homo".

Seek ha detto...

E bravo Porlock: ne voglio una copia!!!

Porlock ha detto...

se vi accontate di una Porlock-cassetta, il nastrone è producibile. Altrimenti no ... Stand and Deliver viene dal vinile.

Zonda ha detto...

The Money or your life. Io l'mp3 ciello'. Pero' e' meglio la cassetta...

daniele ha detto...

Fantastica davvero...da sottofondo (ma si può?) alla lettura di "Post-punk" di Simon Reynolds, libro magnifico!!!

ArteDelNastrone ha detto...

No, non si può davvero in effetti!